Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore #2020

Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore By Susanna Casciani Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore C erano una volta un ragazzo e una ragazza C erano una volta perch adesso non ci sono pi Un sabato mattina di fine aprile lui si sorprese a piangere davanti a lei Non riusciva a parlare Avrebbe voluto
  • Title: Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore
  • Author: Susanna Casciani
  • ISBN: 8804675845
  • Page: 409
  • Format:
  • Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore By Susanna Casciani C erano una volta un ragazzo e una ragazza C erano una volta perch adesso non ci sono pi Un sabato mattina di fine aprile lui si sorprese a piangere davanti a lei Non riusciva a parlare Avrebbe voluto confessarle che era finita, ma sapeva che poi lei avrebbe iniziato a singhiozzare, e non ne sopportava nemmeno l idea Lei alz lo sguardo dal suo libro come se avesse avvertito una forza nuova in casa, incontenibile, che l avrebbe schiacciata contro il muro se non si fosse aggrappata a qualcosa, cos si aggrapp al suo orgoglio, o a quello che ne rimaneva Chiuse il libro, si alz dal divano e si diresse verso di lui, si mise sulle punte e gli accarezz la testa Gli disse di stare tranquillo Lui le faceva del male e lei lo consolava Gli diede un bacio sulla guancia e usc di casa senza voltarsi, per non essere costretta a dirgli addio Quando, quasi tre ore dopo, torn a casa, lui non c era pi Sfinita, si addorment su quello che era stato il loro letto Pi tardi, si svegli di soprassalto e mise a fuoco nel buio quella parte di letto, cos vuota, e avvert un macigno sul petto che non la faceva respirare Si rese conto di non essere pronta a lasciarlo andare Si alz per cercare un quaderno, come se improvvisamente fosse una questione di vita o di morte Ne trov uno Conosceva le regole non chiamarlo, non cercarlo, non seguirlo , non inviargli messaggi, bloccarlo su ogni social network, non giocarsi la dignit Conosceva le regole, ma le stavano strette
    Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore By Susanna Casciani
    • BEST KINDLE "× Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore" || DOWNLOAD (MOBI) ☆
      409 Susanna Casciani
    • thumbnail Title: BEST KINDLE "× Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore" || DOWNLOAD (MOBI) ☆
      Posted by:Susanna Casciani
      Published :2020-04-03T00:58:12+00:00

    About "Susanna Casciani"

    1. Susanna Casciani

      Susanna Casciani Is a well-known author, some of his books are a fascination for readers like in the Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore book, this is one of the most wanted Susanna Casciani author readers around the world.

    353 thoughts on “Meglio soffrire che mettere in un ripostiglio il cuore”

    1. Non si tratta della classica storia d a, con i soliti stereotipi e un altrettanto ovvio sviluppo della storia Questo libro parla dell a quando smette di esistere.La narrazione parte come un diario nel quale Anna racconta se stessa subito dopo la fine della sua relazione pi importante con Tommaso quella espressa una narrazione intima, estremamente piacevole che rende al meglio il contesto emotivo nel quale la protagonista si trova immersa I dialoghi scarseggiano senza appesantire mai il ritmo di [...]


    2. un libro che parla di un a finito e lo fa attraverso le emozioni, i pensieri, gli Stati d animo, la sofferenza della protagonista che decide di raccontarli tutti su un diario.Ve lo consiglio perch parla realmente di come ci si pu sentire dopo la fine di una relazione, un libro che parla anche di te Un libro leggero e rilassante Siamo anche noi un p tutte Anna Arrivato prima del previsto e letto tutto d un fiato


    3. Dell autrice avevo letto molte frasi sul web e mi erano piaciute Anche il romanzo scritto con la stessa agilit e la storia entra dentro, forse perch ognuno di noi ne ha vissuta una simile Susanna Casciani riesce a raccontare con semplicit le emozioni pi intime e forse per questo che riesce a emozionare Un bel romanzo intenso nella sua disarmante semplicit


    4. Una lettura che mi ha tenuto compagnia e mi ha fatta sentire meno sola in un periodo davvero molto brutto della mia vita, in cui il mio dolore sembrava qualcosa di insuperabile e raroe invece avanzando tra le pagine si ha come la sensazione che altri prima di noi abbiano vissuto lo stesso calvario e che ne sono usciti vivi proprio come accadr a noi perch prima o poi quel male passer ed infatti cos stato Dopo ogni tempesta, anche la pi nefasta e devastante torner sempre il solee se il buio a un c [...]


    5. il contenuto coinvolgente fino ad un certo punto quando poi diventa noioso ed infatti mi sono ritrovata a dover saltare alcune pagineForse sarebbe stato pi scorrevole se non fosse stato strutturato come diario.Peccato perch la storia poteva essere interessante


    6. Conosco Susanna di vista, abbiamo conoscenze in comune Ho letto il suo libro per curiosit ello Avrei dovuto leggerlo anni fa, quando forse non era ancora stato scritto Chi ha vissuto la fine di un a si rivede in Anna, io mi sono proprio sentita come lei Bello davvero


    7. un libro davvero molto bello, che ti prende fin dal principio, che ti fa capire che dopo un grande dolore possibile ricominciare, ma che ti fa anche capire che ci che rotto non si pu ricostruire se non con qualche crepa


    8. Lettura carina e non impegnativa, originale il punto di vista, ma non lascia niente di particolare.Magari, con il senno di poi lo prenderei in prestito giusto per avere un qualcosa di leggero da leggere, ma di certo non lo ricomprerei


    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *